30 set 2014

Masterchef Palestina

Sembra che Gesù fosse appassionato di cucina, era sua una trattoria alle porte di Gerusalemme.‏


 Il menù comprendeva:
 

 
Particolarità:
Non riuscirete a bere acqua
Evitate di lavarvi le mani in presenza del proprietario‏
La puzza non arriva dal bagno ma è il cameriere Lazzaro‏
Il servizio è un po' lento, ma le porzioni sono abbondanti: a volte capita che non si riescano a finire, sembra quasi si moltiplichino.‏
Il sabato e la domenica si vedono anche le partite: c’è la parabola.
Prezzo fisso: 30 denari.
 
(Non sputare nel piatto dove hai mangiato)
 
Commento dell'utente Giuda: Non tradisce le attese.‏
Commento dell'utente Tommaso: finché non ci andrete, non ci crederete.
Commento dell'utente Ponzio: manca il sapone nel bagno degli uomini‏.
La guida Michelin ha assegnato una stella cometa
 
 
 

 

28 set 2014

Tête-à-tête


Terroristi islamici minacciano l'Italia:

"Stupreremo le vostre donne". Spero che Allah sia grande.

"Stupreremo le vostre donne!" Ok, ma prima aggiustate quel rubinetto.

"Elimineremo le offerte per gli iPhone a 30 euro al mese".

"Prenderemo il vostro premier e gli metteremo uno smartphone in mano"

"Chiuderemo Zalando!"

"Daremo i mondiali di calcio solo su Sky!"

Dopo aver conquistato Roma, gli islamici taglieranno le mani ai ladri. In Parlamento dovranno votare col gomito.

Cos'altro accadrebbe se l'isis invadesse l'Italia?

Tutti i call center risponderanno con un messaggio preregistrato di Roberto Saviano.

A "Chi l'ha visto" potrebbero telefonare soltanto i ciechi.

Nell'Italia conquistata dall’Isis un rinato Mohammed Alì Sgarbi urlerebbe: "Cammello cammello cammello!"

Su youporn le donne avranno il burqa.

Il GP di Formula 1 sarà con la Safety Car dal primo all'ultimo giro.

Ennesimo orrore dall'ISIS: Piccinini decapitato da una sciabolata morbida.

Cessato allarme, i terroristi dell'Isis depongono le armi e passano al Miracle Blade.

18 set 2014

10 persone da evitare alla cassa


Una delle prove più ardue cui può essere sottoposto un essere umano è la scelta della cassa.
Per la vostra salute mentale, evitate assolutamente di mettervi in coda dietro uno di questi soggetti:

 

  1. “I love bancomat”: spesso è un maschio, spesa fra i 10 e i 15 euro, vuole pagare col bancomat, che non funziona. Ovviamente NON ha i 10/15 euro in tasca.

  2. Il “Carrello da accumulo”: di solito lo regge un marito rassegnato o un ragazzino brufoloso, il carrello è semivuoto MA c’è lei, che va avanti e indietro riempiendolo, in modo che, prima di arrivare alla cassa, ha fagocitato mezzo supermercato.

  3. La “Terza cugina della cassiera”: preparatevi ad una lunga attesa e a scoprire tutto delle vicissitudini della schiena di zia Aldina e dell' incidente di zio Oreste.

  4. La "Signora con il latte bucato": costei, mentre paga, si accorgerà di aver preso l'unico cartone del latte che perde; dirà che, un attimino, farà subito, ne prende un altro e torna… giungerete alla conclusione che la signora in questione sta avendo qualche difficoltà a trovare una mucca da mungere…

  5. “Mr. Nonhaprezzo”: prende abitualmente l’unico articolo del centro commerciale col codice a barre smangiato, quasi sempre è un maschio e sa con certezza che il prezzo esposto sullo scaffale era fra i 30 centesimi e i 4.000 euro. In accoppiata con il fantomatico “Responsabile del reparto X per favore alla cassa Y” (l’unico che sa il prezzo) forma un duo micidiale.

  6. “Bollino pazzo”: chi ha inventato le raccolte punti dovrebbe essere fucilato alla schiena e gettato in discarica. Nei centri commerciali circolano autentici fanatici dei bollini. Se alla cassa trovano il depliant di presentazione della nuova raccolta, tortureranno la cassiera fino a sapere: tuttoquellochesipuòvincere, quantibollinicivogliono, comecazzosiattaccanoibollini ecc. ecc.

  7. “Tengo il posto alla mia amica”: quasi sempre donna, spesso ingannevolmente piacente, ha il carrello quasi vuoto. Quello che non sapete è che sta appunto tenendo il posto ad un’amica, che si presenterà con un carrello contenete il necessario per l’equipaggio di una portaerei.

  8. “Ho solo questo”: in genere ha l’apparenza di una mite e innocua vecchietta che, reggendo con mani rattrappite e tremanti 1 o al massimo 2 articoli di poco prezzo, vi chiederà se può passarvi davanti. Al momento di pagare estrarrà il borsellino anni ’50 e, scrutando attraverso occhiali smerigliati dalle intemperie di decenni, tenterà di pagare l’importo esatto in monetine da 1, 2, e 5 centesimi.

  9. I “Maschi” in generale: troppo imbranati. Osservano stolidamente la cassiera passare gli articoli, pagano e solo allora cominciano a mettere via la roba nelle borse. Con una lentezza esasperante.

  10. Se non avete trovato nessuno di questi soggetti davanti al vostro carrello, allora il coglione che non fa muovere la fila SIETE VOI! Smettetela di leggere questo articolo e muovetevi, cazzo!

11 set 2014

I 10 consigli de Labbufala per il delitto perfetto.




Avere altri interessi al di fuori della sfera professionale e familiare è sempre bello e rilassante. Ricordate però che non tutte le attività ricreative si possono affrontare senza un’adeguata preparazione.
Di seguito alcuni brevi consigli sui piccoli errori in cui può incorrere un principiante che coltivi l’hobby dell’omicidio seriale:
 
1. Non compromettetevi lasciando tracce del vostro DNA, sarà sufficiente andare in giro
    avvolti nel cellophane.

2. Evitate di inquinare le prove. Potreste beccarvi una denuncia dagli ambientalisti.

3. Durante un confronto all'americana, non indossate un vestito macchiato di sangue.

4. Evitate alibi poco credibili come: “Ero al funerale di un cinese”.

5. Ricordate: “Mi stava sul cazzo” NON è un'attenuante.

6. Assicurarsi che sul luogo del delitto ci sia un negro su cui scaricare le colpe.

7. Fate in modo che vostra madre non scopi con conducenti d'autobus.

8. Se partecipate al funerale della vostra vittima, evitate il gesto dell'ombrello verso la bara.
 
9. Quando sparate dalla finestra dell'università dite al bidello di farsi i cazzi suoi.

10. Potete sotterrare la vittima in giardino, ma ricordate che una lapide potrebbe dare
      nell'occhio.
                                                                                                                  
                                                                                                                    Buon divertimento


 P.S. se i consigli non funzionano niente rimborso.


(Ogni accorgimento si rivelerà inutile se siete un maggiordomo oppure la vostra vicina di casa è Jessica Fletcher).


 

 

 
 


 


05 set 2014

I 10 Consigli informatici de Labbufala.


    1. Accendete sempre il pc quando non vi serve, partirà come una scheggia. Se aspettate di averne bisogno vi occorreranno almeno 10 minuti prima che sia pronto.
    1. Formattare il disco rigido prima di eseguire il backup riduce notevolmente la necessità di spazio sul supporto di salvataggio.
    1. Se mangiate un panino in ufficio, consumate il pasto sopra la tastiera: le formiche che verranno a mangiare le briciole puliranno anche i contatti dalla polvere.
    1. Inserire nel verso giusto un cavo USB è facilissimo, ci riuscirebbe anche un bambino di 2 anni. Quindi cercate di avere sempre un bambino di 2 anni a portata di mano.

    2. Utilizzate sempre nomi comprensibili per le cartelle, es: “Contabilità in nero” o “Filmati porno che mia moglie non deve assolutamente vedere”.
    1. Per scegliere una password sicura, pensate a una frase facile da ricordare e utilizzatene l'acronimo. Ad esempio: Malati Assistiti Rapidamente In Ospedale = M-A-R-I-O. Come avrete notato, vi tornerà utile anche all'anagrafe quando vi chiedono il vostro nome.
    1. Se avete inviato le vostre coordinate bancarie a un avvocato rhodesiano che deve sbloccare 10.000.000 di dollari da un fondo dormiente, non dimenticate di mandargli a stretto giro di posta anche la vostra carta di credito e un blocchetto di assegni già firmati.
    1. Il computer messo in stand-by che non riparte può essere risvegliato solo da un Bacio del Vero Amore.
    1. Se vedete il monitor completamente nero, accendetelo. Oppure pulitelo.
    1. Tenete presente che con la spina attaccata un computer desktop funziona meglio.